Integratori di B12 Metilcobalamina o Cianocobalamina?

Sommario

cianocobalamina o metilcobalamina. Foto de estructura de cobalamina

Vi hanno detto che il modo migliore per assumere la B12 è un integratore di metilcobalamina o cianocobalamina? In questo articolo spieghiamo cosa dice la scienza al riguardo.

La vitamina B12 (o cobalamina) svolge un ruolo fondamentale nel nostro organismo nei processi che richiedono un’intensa replicazione cellulare , come la formazione di nuovi globuli rossi. È inoltre coinvolta nella formazione della cosiddetta guaina mielinica, che avvolge le cellule nervose ed è essenziale per la trasmissione degli impulsi nervosi1.

La metilcobalamina è una delle forme attive della vitamina B12 ed è stato proposto che l’assunzione di integratori di B12 in questa forma chimica sia vantaggiosa. Questa idea si basa sul presupposto che, come forma attiva, la metilcobalamina ingerita possa agire direttamente, senza bisogno di essere elaborata dall’organismo.

Tuttavia, studi scientifici (1,2,3) hanno dimostrato che tutte le forme di vitamina B12 che ingeriamo seguono lo stesso processo di trasformazione chimica nel nostro organismo. Questo processo riduce qualsiasi forma di vitamina B12 in cobalamina, che viene poi convertita nelle forme attive della vitamina B12, come la metilcobalamina. Inoltre, le prove attuali indicano che tutte le forme di vitamina B12 sono assorbite nell’intestino con un’efficienza simile (3). Pertanto, alla luce di queste informazioni, non vi sono motivi per giustificare la preferenza della metilcobalamina rispetto alla cianocobalamina come integratore orale (1,2,4).

Stabilità della sostanza, una questione importante

Inoltre, ci sono problemi legati alla stabilità della sostanza, alla sua sicurezza d’uso e al livello di conoscenza dell’integrazione a lungo termine: non ci sono informazioni sufficienti per determinare le dosi più sicure ed efficaci di metilcobalamina (1,4). Al contrario, la cianocobalamina è la forma di B12 più studiata ed è risultata essere una sostanza molto sicura anche a dosi elevate (5). Inoltre, la cianocobalamina è la forma di B12 più stabile al calore, alla luce e al pH (1,4,6).

In conclusione, rispondendo alla domanda metilcobalamina o cianocobalamina, La metilcobalamina è un’opzione secondaria per l’integrazione orale di B12 a causa della sua minore stabilità. e la scarsità di informazioni scientifiche sulla sua sicurezza a lungo termine; inoltre, pur essendo una forma attiva di B12, subisce nell’organismo gli stessi processi di trasformazione chimica di qualsiasi altra forma di vitamina B12, negando così la sua presunta superiorità. La cianocobalamina, tuttavia, è la forma più stabile, la più studiata e sicura a lungo termine anche a dosi elevate, e viene assorbita ed elaborata dall’organismo con la stessa efficienza delle altre forme di B12. La cianocobalamina diventa quindi la scelta preferita come integratore orale di vitamina B12.

Vi è piaciuta questa voce? Vi consigliamo di vedere il nostro contributo al Veggie World Barcelona.

Da Evidentia vegetalis

Riferimenti bibliografici

  1. Rizzo G, Laganà AS, Rapisarda AM, La Ferrera GM, Buscema M, Rossetti P, Nigro A, Muscia V, Valenti G, Sapia F, Sarpietro G, Zigarelli M, Vitale SG. Vitamina B12 tra i vegetariani: stato, valutazione e integrazione. Nutrienti. 2016 Nov 29;8(12). pii: E767.
  2. Rima Obeid, Sergey N. Fedosov, Ebba Nexo. CLe forme coenzimatiche dell’obalamina non sono probabilmente superiori alla ciano- e all’idrossil-cobalamina nella prevenzione o nel trattamento della carenza. Mol Nutr Food Res. 2015 Jul;59(7):1364-72. doi: 10.1002/mnfr.201500019.
  3. Paul C., Brady DM. Biodisponibilità comparativa e utilizzo di particolari forme di integratori di B12 con il potenziale di attenuare i polimorfismi genetici legati alla B12.Integr Med (Encinitas). 2017 Feb;16(1):42-49.
  4. Norris J, Vegan health: httpss://veganhealth.org/vitamin-b12/. Accesso al 24 gennaio 2019.
  5. Gruppo di esperti scientifici dell’EFSA su prodotti dietetici, alimentazione e allergie (NDA). Parere scientifico sui valori dietetici di riferimento per la cobalamina (vitamina B12). EFSA Journal 2015; 13 (7):4150
  6. Jägerstad, K. Arkbåge, cobalamine: proprietà e determinazione, Encyclopedia of Food Sciences and Nutrition (Second Edition), Academic Press, 2003, Pagine 1419-1427, ISBN 9780122270550, httpss://doi.org/10.1016/B0-12-227055-X/00257-1. (https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/B012227055X002571)

Articoli Recenti

Scoprire

Acepto la politica de recogida de datos
El propósito de este formulario es recibir respuesta a su consulta.
El responsable de almacenar sus datos es Laboratorios Zamdeh, S.L.
En cualquier momento puede cancelar su suscripción

Offerta speciale fino alla fine del LOTTO!
Ottieni fino al 50% sul tuo acquisto di
Capsule DHA Veggunn